Letizia Dei

Direzione

Letizia Dei è un soprano fiorentino, di formazione classica. Inizia gli studi musicali alla Scuola di Musica di Fiesole poi al Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze dove consegue il diploma in canto sotto la guida della Maestra Marta Taddei. Si perfeziona con i maestri Bruno Rigacci e Alessandra Althoff Pugliese. Frequenta quindi i corsi del Mozarteum di Salisburgo, dell’Accademia di Alto Perfezionamento Cà Zenobio di Treviso, il Cantiere Lirico di Livorno e il Maggio Formazione di Firenze.

Letizia Dei ha al proprio attivo numerose rappresentazioni del repertorio operistico tradizionale. Fra queste, in particolare: Cherubino, Zerlina e Dorabella nella trilogia Mozart-Da Ponte, Nedda in Pagliacci di Leoncavallo, Nella in Gianni Schicchi di Puccini. Ha cantato inoltre in vari recital operistici, interpretando le Arie tratte da alcune delle più famose opere, accompagnata per l’occasione da vari Maestri.

Ha partecipato a due World Première di International Opera Theatre di Philadelphia. In particolare ha partecipato come protagonista alla messa in scena di “Buffalo Soldiers”, opera lirica ispirata alle vicende delle truppe afro-americane che combatterono in Italia nel secondo conflitto mondiale.

Sempre all’estero, Letizia Dei è stata invitata dalla Harding University di Searcy, in Arkansas, a tenere concerti in America e in Inghilterra. Collabora da sei anni con Italian Opera Florence, del Maestro David Boldrini, interpretando regolarmente numerosi recital operistici ed opere, anche originali.

Dal 2004 è docente di canto presso l’Athenaeum Musicale di Firenze, per conto del quale dirige il Light Gospel Choir.

Negli ultimi anni ha ampliato il proprio interesse ad altre forme di canto, oltre quella lirica, iniziando un percorso che si può definire “crossover”, fatto di studio, ricerca e proposte attraverso generi diversi. Il suo interesse si è rivolto prima alla musica gospel, attraverso la direzione, ormai decennale, del Light Gospel Choir di Firenze.

Muovendosi quindi in una direzione ancora diversa, nel 2015 Letizia ha prodotto e portato sul palcoscenico, accompagnata dal quartetto d’archi Quartetto Aphrodite, The Juliet Letters, opera del cantautore britannico Elvis Costello. Un’opera originariamente cantata dal suo autore, con voce pop, accompagnato dal Brodsky Quartet, e riproposta da Letizia Dei con voce lirica ed accompagnamento del quartetto d’archi in chiave più pop.

Attualmente sta portando avanti progetti diversi che vedono un’incursione più profonda nel mondo pop e parallelamente l’approfondimento di un repertorio sempre classico ma meno rappresentato e conosciuto. Fra le recenti produzioni troviamo i Seven Sonnets of Michelangelo Op. 22 di Benjamin Britten e altri autori del Novecento, quali Weil, Gershwin, Berg, Schönberg, Bernstein.

Da molti anni si interessa anche di musica colta, popolare e folk, costruendo un repertorio ricercato che va da quello napoletano, a quello francese ed italiano popolare degli anni ’20 e ’30 e alla musica colta del ‘900.

Federico Pacini

Pianoforte

Federico Pacini nasce nel 1979 a Pistoia.

Contemporaneamente agli studi classici intrapresi in tenera età nel 1995 fonda la band The Sweaters, con la quale fino al 2006 partecipa a svariate trasmissioni su Rai e Odeon Tv e arriva in finale al Rockcontest di Controradio nel 2004.

Nel 2005 viene selezionato nella band di Flavio Insinna, e da lì partecipa a tutte le sue tournee teatrali suonando nei più importanti teatri italiani.

Nel 2008 pubblica l' Album "Tropical Steel" con la band Combo De La Muerte, ottenendo un buon successo di vendite e critica.

Federico ha preso parte a numerosi progetti musicali : "Mr. Palmigiano e i Gigolò", "Crazy Mama", "Bad Boy Boogie" tra gli altri. È inoltre componente dei General Stratocuster And The Marshals, gruppo formato da importanti musicisti Fiorentini provenienti da vari contesti musicali degli anni '80 e '70.

Nel 2011 entra in pianta stabile nella Bandabardó in qualità di Tastierista e Fisarmonicista.

Dal 2013 accompagna il Light Gospel Choir di Firenze.

Marco Corsinotti

Percussioni

Non potrei immaginare la mia vita senza musica e suonare è meraviglia.

Suono gospel e conosco Letizia da quasi 20 anni...e sono nel Coro da tanto...l'ho visto crescere...e io son cresciuto con lui.

E' una bella famiglia e io son felice di farne parte.

I NOSTRI AMICI

Paolo Baglioni, Nehemiah H. Brown, Simone Cei, Ettore Costabile, Keren Davidovitch, Giacomo Ferrari, Alessandro Gerini, Francesco Guasti, Iacopo Meille, Michele Papadia, Cris Pinzauti, Federico Piras, Claudio Rogai, Peppe Voltarelli

Please reload